L'IMPORTANZA di ESSERE – Codice Otto

Homo sum, humani nihil a me alienum puto. Un viaggio nell’essere umano, dal corpo alla mente, dalla fantasia alla realtà, attraverso considerazioni e riflessioni di vita vissuta, osservazioni di sè e del mondo circostante secondo il credo ”l’occhio vede ciò che la mente conosce”.

Il peccato non si rifiuta mai

Lascia un commento

1378848_390675694395024_1489877931_n

Ho molte cicatrici, ma porto con me anche il ricordo di momenti che non sarebbero mai accaduti se io non avessi osato spingermi al di là dei limiti.  (Paulo Coelho)

 

C’innamoriamo di minuzie, di riflessi in cui vediamo l’altra persona come pensiamo che nessuno l’abbia mai vista e mai la potrà vedere.” (D. De Silva)

 

Sono faticosa e mi piace esserlo, è la mia personalissima selezione naturale.  (Susanna Casciani)

 

Tutto ciò di cui avevo bisogno era l’unica cosa che non riuscivo a trovare.  (Linkin Park)

 

Lei è diventata il centro della mia vita, la dea di uno che non crede in nulla, la più grande felicità e sventura che mi sia capitata.  (Emil Cioran)

 

Non e’ che le belle donne non mi attraggano, certo che lo fanno, anzi mi incantano…. ma non mi seducono! Invece mi seducono le menti, l’intelligenza. Un viso e un corpo mi seducono quando sento che dietro c’è una mente che si muove, che vale la pena esplorare. Io faccio l’amore con le menti.  (Adolfo Aristarain)

 

C’erano tante cose che volevo chiederti. Ma a dire il vero, alla fine, tutto si riduce a una sola domanda:  qual è la cosa peggiore che sarebbe potuta accadere, se mi avessi permesso di amarti? (Hubert Humprey)

 

Non esistono scelte che non abbiano un prezzo. Si paga sempre un prezzo per le cose che contano.  Se non si è disposti a pagare è meglio non toccare. Il cuore si sgualcisce facilmente. (M. Bisotti)

 

Il peccato non si rifiuta mai.  (A. Merini)

 

Fino all’ultimo resto di noi, io resto. (Erri De Luca)

 

L’intelligenza negli occhi di una donna è più seducente di qualsiasi altra parte del suo corpo, per quanto scoperta sia. (Howard Jacobson.)

 

– “Ha una brutta faccia.” Sentenziò.

 – “Indigestione” Replicai.

– “Di cosa?”

– “Di realtà.” (Carlos Ruiz Zafón)

 

Ma che colpa abbiamo, io e voi, se le parole, per sé, sono vuote? Vuote, caro mio. E voi le riempite del senso vostro, nel dirmele; e io, nell’accoglierle, inevitabilmente, le riempio del senso mio.  Abbiamo creduto d’intenderci; non ci siamo intesi affatto.  (Uno, nessuno e centomila – L. Pirandello)

Autore: CodiceOtto

Homo sum, humani nihil a me alienum puto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...